1° LUGLIO: STOP ALLA BUSTA PAGA IN CONTANTI

La Confesercenti informa che dal 1° Luglio 2018, per effetto della legge di Bilancio (Legge 105/2017), scatta l’obbligo della tracciabilità dello stipendio corrisposto ai propri dipendenti.

E’ quindi  vietato ai datori di lavoro corrispondere la retribuzione con denaro contante direttamente ai dipendenti.

Le retribuzioni andranno corrisposte tramite bonifico, strumento di pagamento elettronico, assegno bancario e circolare. In contanti è consentito, ma solo presso uno sportello bancario o postale dove il datore di lavoro abbia aperto un conto corrente di tesoreria con mandato di pagamento.

L’obbligo della tracciabilità del pagamento dello stipendio riguarda tutti i contratti di lavoro subordinati, compreso i co.co.co e tutte le forme di contratto delle cooperative con i propri soci.

Esclusi dall’obbligo i rapporti di lavoro con la Pubblica Amministrazione ed i lavoratori domestici (colf, baby sitter, badanti).

La sanzione prevista per gli inadempienti è da 1.000 a 5.000 Euro.

Ogni  informazione presso gli uffici della Confesercenti